Le mura di Verona: il sistema difensivo monumentale della città

Le mura di Verona in una carta Austriaca
Le mura di Verona in una carta Austriaca

Verona è dotata di un forte sistema difensivo costituito da diversi forti, campi trincerati, bastioni, caserme e magazzini che furono effettivamente costruite dall’Impero austriaco negli anni compresi fra il 1833 e il 1866; si tratta di uno dei più grandi complessi fortificati realizzati dagli austriaci in Italia.

Oltre alle opere di fortificazione austriache esistono ancora opere monumentali risalenti a più di 2000 anni fa come i resti della città fortificata romana; nel tessuto urbano di Verona inoltre sono presenti molti perimetri difensivi fra cui torri, rondelle, fossati, terrapieni, bastioni.

Nella parte esterna alle mura di Verona esistono ancora ben 19 forti austriaci.

Le mura di Verona vere e proprie iniziarono formarsi grazie a Cangrande I della Scala, che nel XIV secolo si proponette di fortificare la città costruendo dal nulla le mura meridionali e facendo sì che quelle settentrionali fossero ampliate e rafforzate. Purtroppo le mura meridionali vennere fatte abbattere dai veneziani nel corso del XVI secolo: non erano infatti in grado di reggere i pesanti colpi delle artiglierie. I veneziani quindi decisero di costruirne nuove ponendo le basi nello stesso tratto elaborato da Cangrande; le mura al settentrione di Verona invece rimanerono intatte e vennero rafforzate da numerosi bastioni e da varie rondelle. Sanmicheli si occupò di disegnare le mura meridionali della città che vennero costuite e che rimasero in piedi fino al 1801 quando Napoleone decise di farle abbattere basandosi sugli accordi di Lunéville. In realtà solo una parte delle mura di Verona venne abbattuta e rimasero molti bastioni e molte altre strutture ancora in piedi.

Una volta concluso il periodo napoleonico gli austriaci tornarono a Verona e decisero di non intervenire più di tanto sulle mura a causa delle scarse minacce presenti vista la disfatta dei napoleonici e decisero di ricominciare a rafforzare e ricostruire il sistema difensivo solo con le rivoluzioni dell’italia centrale del 1831.

Gli edifici principali delle mura di Verona furono:

  • L’Arsenale austriaco Franz Josef I
  • Castel San Pietro
  • Castel San Felice
  • Provianda di Santa Marta
  • Caserme Erariali del Campone
  • Ospedale di Guarnigione di Santo Spirito
  • Le mura comunali di Verona

I bastioni principali delle mura di Verona furono:

  • Bastione di San Francesco
    Bastione della Santissima Trinità
  • Bastione dei Riformati
  • Bastione di Santo Spirito
  • Bastione di San Bernardino
  • Bastione di San Zeno
  • Bastione di San Procolo
  • Bastione di Spagna
  • Mezzo Bastione della Catena Superiore
  • Bastione di Campo Marzo
  • Bastione delle Maddalene
  • Rondella di Santa Toscana
  • Rondella di San Zeno in Monte
  • Rondella della Grotta
  • Rondella della Baccola
  • Rondella delle Boccare
  • Rondella di San Giorgio