By Erin Holloway

6ix9ine risponde con le mani a Jake Paul per aver detto che lo avrebbe messo fuori combattimento

6ix9ine non ha perso tempo ad applaudire Jake Paul che era irremovibile sul fatto che non sarebbe durato 30 secondi in un combattimento.

Non c'è assolutamente nessun argomento o nessuno che sia al sicuro quando il famigerato rapper hip-hop Tekashi 6ix9ine prende la mira. Sembra non preoccuparsi dei sentimenti di nessuno e attacca persino i morti. Nell'ultimo dramma che circonda l'artista, ha usato Shamir Bolivar, meglio conosciuto come Shadow, per attaccare il suo ultimo rivale, Jake Paul.

Bolivar, morto il mese scorso, era il proprietario del Gruppo Ombra ed era una rinomata guardia di sicurezza di primo piano per diverse celebrità, tra cui Tekashi 6ix9ine e Paul. Quando è morto, l'ex di Tekashi, Sara Molina, in un sentito post sui social media, ha parlato della sua scomparsa e del fatto che presumibilmente l'ha aiutata durante la sua relazione con 6ix9ine. Tekashi ha preso una strada diversa quando è andato su Instagram per rispondere alla sessione di Paul sul motivo per cui era disposto ad accettare una rissa.



DJ Akademiks ha ripubblicato uno screenshot della risposta di Jake Paul a cui 6ix9ine ha prontamente risposto: Penso che sia sotto steroidi come la sua guardia di sicurezza che è morta @jakepaul. Stava rispondendo alla sessione di domande e risposte di Paul con i fan sul potenziale combattimento. Paul ha spiegato che voleva combattere Tekashi perché era irrispettoso. Voglio perché si merita di farsi battere il culo e voglio farlo per tutte le persone che ha mancato di rispetto, ha scritto.

Ha aggiunto, ma onestamente sarebbe troppo facile e un combattimento di 30 secondi + non si sarebbe presentato sul ring il giorno del combattimento, ma sì, mi piacerebbe eliminarlo.

Non è una sorpresa per molti nemmeno che abbia risposto in questo modo. Nel novembre dello scorso anno, 2020, in seguito alla notizia della morte di re Von, ha reagito sotto un post con un'emoji che piangeva ridendo mentre prendeva in giro Lil Durk, con cui ha litigato.

Più di recente, il 16 maggio, è tornato ancora una volta su Instagram per prendere in giro Lil Reese dopo che gli avevano sparato in un parcheggio di Chicago. Intendi dirmi che ce l'hai su Instagram Live ma non nella VITA REALE. Non riesco a respirare in questo momento, ha pubblicato aggiungendo più emoji ridenti.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da DJ Akademiks (@akademiks)