By Erin Holloway

Akon dice di aver passato la firma di Drake a Konvict a causa di Eminem

Akon spiega che ha rinunciato a firmare Drake perché Drizzy somiglia troppo a Eminem.

Sebbene Akon abbia fatto grandi mosse firmando T-Pain e Lady Gaga negli anni 2000, sembra che abbia preso una malvagia L, snobbando l'allora sconosciuto Drake nel 2004. Il rapper senza contratto è stato presentato ad Akon dal collega artista e produttore canadese Kardinal Offfishall, che ha cercato di convincere il veterano del rap a ingaggiarlo, prevedendo già il suo colossale successo.

Kardinal Offfishall mi ha portato [Drake] nel 2005, penso fosse o fosse il '04, ha detto Akon durante un frammento della sua recente intervista su VladTV . Era giusto prima che Best I Ever Had esplodesse perché, all'epoca, era più mixtape, sai. E quella volta, che tu ci creda o no, Drake suonava più come Eminem. Con quel demo che ho sentito, suonava più come Em. Questo è lo sviluppo di ogni artista. Puoi vedere la differenza tra quella demo e 'Il migliore che abbia mai avuto, era completamente diverso', ha detto Akon.



Con lo sviluppo del suo stile, Drake è stato coinvolto in un'enorme guerra di offerte, ha detto Akon, in cui tutti gli stavano dietro, cercando di negoziare un accordo con la stella nascente. Fu allora che Kardi era tipo 'negro, te l'avevo detto che questo negro sarebbe stato la merda', ha continuato. Ho detto, 'beh, contattaci'. Ha detto, 'puoi ma l'offerta più bassa in questo momento è un milione. Ho detto merda, non ho un milione di dollari.

Akon non è stato l'unico ad avere fortuna in quel momento, poiché i due hanno citato SCR e Motown Records che alla fine hanno anche mancato quel colpo redditizio. Nonostante il fumble, tuttavia, Akon ha continuato a rispettare il nome di Drake, lodando il suo incredibile successo e l'etica del lavoro. Tra tutti gli artisti di oggi, per me, [Drake] vale ogni singolo fottuto centesimo, ha detto Akon. Ogni singolo centesimo. Quel figlio di puttana è un genio, fratello. È rivoluzionario quello che ha fatto. Non si attacca a quella tasca ed è l'unico modo per farlo. Lo capisce. È un ragazzo di musica. Penso che sia molto di ciò che abbiamo in comune e perché è anche un uomo d'affari così straordinario.

Guarda l'intervista qui sotto.

Articoli Interessanti