By Erin Holloway

Boosie Badazz rivela che un amico che ha cercato di derubarlo è morto, Dio è buono

Boosie Badazz rivela che un ex amico che una volta ha cercato di derubarlo è morto.

Puoi quasi sempre aspettarti una commedia ogni volta che Boosie Badazz parla su Instagram. Questa volta è una faccenda piuttosto seria, ma come al solito è riuscito a far luce su quella che per alcune persone è una situazione tragica. La leggenda del rap Baton Rouge ha pubblicato una breve clip sul Gram giovedì quando ha rivelato che un uomo, che una volta ha cercato di derubarlo, è morto nel sonno. Per quanto riguarda l'identità del morto, il rapper non lo ha rivelato, ma ha ricordato ai suoi seguaci che in precedenza aveva parlato di qualcuno che avrebbe dovuto uccidere ma non l'ha fatto.

Sai che il negro che ho detto dovrebbe essere morto, ma l'ho lasciato scivolare, ha detto Boosie. Quel negro è morto nel sonno Quavo. Quel negro è morto nel sonno l'altro giorno amico. Quell'uomo qui inchinato, quel ragazzo è morto nel sonno Dio è un bravo ragazzo.



Boosie Badazz ha anche rivelato che l'uomo senza nome ha fatto dieci anni di prigione ed è stato recentemente rilasciato prima della sua morte. Quavo, che non era sulla telecamera con Boosie, ha chiesto perché lo avesse lasciato scivolare, e l'MC della Louisiana ha risposto dicendo: Dio non lo ha lasciato scivolare e quest'uomo era il mio amico.

Chiaramente, Boosie non si stava guardando alle spalle per l'uomo ormai deceduto, ma evidentemente aveva un profondo disprezzo per lui a causa di ciò che aveva fatto in passato. Forse Lil Boosie può far luce sulla storia che ha avuto con questo ex amico e forse spiegarci come ha cercato di derubarlo. Forse un'idea ancora migliore sarebbe quella di registrare una nuova traccia e fare un rap su di essa. Questa è sia terapia per lui che nuova musica per la cultura.

Visualizza questo post su Instagram

#boosie dice che l'uomo che ha cercato di derubarlo in passato è morto.

Un post condiviso da Urbanislandz (@urbanislandz) il 7 novembre 2019 alle 18:16 PST

Articoli Interessanti