By Erin Holloway

Il papà di Eva Marcille, Kevin McCall, minaccia Chris Brown mentre lascia la prigione

Chris Brown

Kevin McCall continua il suo comportamento irregolare dopo aver lasciato la prigione, minacciando persino Chris Brown.

Kevin McCall non sembra mettere fine al suo comportamento sconsiderato, solo pochi giorni dopo essere stato rilasciato dal carcere . McCall è stato gettato dietro le sbarre con l'accusa di aver aggredito un ufficio di sicurezza del tribunale. Ora il produttore, rapper, cantante ed ex Vere casalinghe di Atlanta la star Eva Marcille, sta arrivando per il suo ex amico e collaboratore, Chris Brown, insieme all'intera base di fan di Breezy. McCall ha pubblicato una vecchia foto di Chris e di se stesso su Instagram con la didascalia, stai ancora correndo dal tuo vestito, vieni a farti picchiare così puoi vomitare i ganci.

Ha seguito la sua minaccia con un altro post inquietante diretto ai fan di Chris Brown, dicendo: Imma pubblicherò questo ogni giorno fino a quando qualcuno del Team Breezy non si suicida... Voglio che tutti si uccidano e la facciano finita. Sono dei miserabili irrilevanti stronzi che non litigano mai di persona.



Chris Brown ha firmato McCall per la sua etichetta dopo aver collaborato alla canzone di successo, Deuces. Kevin in seguito ha commentato l'accordo, dicendo di sentirsi tradito, ma che si è incolpato per non aver dato un'occhiata più da vicino alle scartoffie. Da allora, McCall ha avuto la sua parte di dramma. Eva Marcille, la Il prossimo modello di punta d'America vincitore e personaggio televisivo, ha parlato con Persone rivista sulla sua relazione tumultuosa con la cantante, spiegando che è diventato violento nei suoi confronti durante la gravidanza con la loro figlia, Marley Rae. McCall in seguito ha negato quelle accuse.

Il recente sfogo in aula di Kevin McCall è avvenuto durante un'udienza per la custodia della figlia sua e di Eva. Secondo l'ufficio dello sceriffo della contea di Fulton, McCall ha spazzato via la mano di un sergente dopo aver rifiutato di interrompere la registrazione sul suo telefono all'interno dell'aula, e quando alla fine hanno tentato di trattenerlo, McCall ha reagito. McCall e l'ufficiale di sicurezza alla fine caddero da una scala mobile e McCall fu accusato di quattro reati minori.