By Erin Holloway

Ja Rule sapeva della truffa del Fyre Festival, secondo New Court Docs

Ja Rule sapeva che Fyre Festival era un'elaborata truffa fin dall'inizio?

Ricordi il famigerato 'Fyre Festival' nel 2017 che è stato fortemente promosso e approvato da diverse celebrità ma non è mai accaduto? Alcune delle star affiliate al marketing sono state accusate dell'evento fraudolento, ma in seguito sono state sollevate da ogni responsabilità. Ja Rule sta ora affrontando alcuni potenziali problemi legali alla luce di nuove prove che presumibilmente dimostrano che era, in effetti, consapevole del fatto che il festival musicale era una truffa.

Secondo Tutto Hip Hop , un gruppo di fan arrabbiati ha presentato una denuncia modificata affermando di aver scoperto nuove prove che Ja Rule sapeva che l'evento era condannato fin dall'inizio. Solo un giorno prima della data pubblicizzata per l'evento, Ja Rule ha twittato, Il palco è pronto!!! In meno di 24 ore inizia il primo fyrefestival annuale #festivallife... Sebbene una precedente azione legale collettiva sia stata intentata contro Ja Rule dal famoso avvocato Mark Geragos nel 2017, è stata successivamente respinta per mancanza di prove. Il 10 ottobre, gli avvocati dello studio di Mark Geragos hanno presentato la denuncia modificata con le nuove prove.



L'ampia causa avrebbe coperto migliaia di persone che hanno acquistato i biglietti per l'evento fraudolento che avrebbe addebitato fino a $ 100.000 a persona e persino promettenti voli di andata e ritorno dall'aeroporto internazionale di Miami e altri vantaggi. Quando i clienti hanno iniziato ad arrivare a Great Exuma, Bahamas, solo per essere accolti con l'atrocità che era il 'palcoscenico', è stato un tremendo disastro.

L'imputato Atkins sapeva, al momento di questo post, che la rappresentazione nel post sui social media era falsa in quanto il palco non era stato allestito poiché agli artisti era stato detto dagli imputati, incluso Atkins, di non partecipare o aveva annullato, l'avvocato Ben J Meiselas ha detto in nuovi atti giudiziari.

Atkins si è chiaramente affermato come co-fondatore del Festival e il pubblico ha interpretato ragionevolmente le sue dichiarazioni pubbliche sul Festival come una fonte affidabile di informazioni, ha aggiunto l'avvocato.

Secondo quanto riferito, Ja Rule ha consigliato agli artisti di non partecipare all'evento mentre alcuni fan stavano ancora acquistando i biglietti dopo aver visto il suo messaggio pubblico. Non c'era una celebrità e nemmeno un palcoscenico in vista quando gli ospiti sono arrivati ​​al Fyre Festival sull'isola dei Caraibi. In modo preoccupante, prima dell'arrivo dei querelanti e di altri possessori di biglietti, questi imputati hanno esortato gli artisti a non partecipare a causa delle condizioni pericolose e inabitabili che erano presenti nella sede dell'evento, ha affermato Meiselas. Come risultato dell'affidarsi al tweet, il signor Abbas Ali ha dovuto trascorrere una serata spaventosa sull'isola, dove il campeggio del Fyre Festival era pieno di partecipanti frenetici che litigavano per le tende, dove c'era una mancanza fondamentale di provviste e dove i partecipanti sono stati esposti agli elementi, ha aggiunto riguardo ai querelanti.

La causa afferma inoltre che a Ja Rule è stato proibito di organizzare di nuovo un evento alle Bahamas dal governo delle Bahamas. Il fondatore dell'evento, Billy McFarland, è stato incriminato per frode nel 2018 ed è attualmente incarcerato presso la FCI Otisville con la pena di una condanna a sei anni e 26 milioni di dollari di risarcimento. Nella nuova causa, gli organizzatori sono stati citati in giudizio per quattro reati, tra cui frode e falsa dichiarazione negligente. Ja Rule nega ancora qualsiasi coinvolgimento nel disordinato calvario.

Articoli Interessanti