By Erin Holloway

Il Jamaica Jazz and Blues Festival ritorna nel 2021

Dopo una pausa di 5 anni, il Jamaica Jazz and Blues Festival torna, questa volta con una svolta virtuale.

L'evento ha entusiasmato gli amanti della musica fin dal 1996, quando è stato soprannominato Air Jamaica Jazz and Blues Festival. Il concerto è sinonimo di portare in Giamaica alcuni dei più grandi artisti internazionali. Artisti del calibro di Diana Ross, Chakka Khan, Aaron Neville, Erykah Badu, Toni Braxton, John Legend, Michael Bolton, Celine Dion, Maroon 5, Alicia Keys, Mariah Carey e Kenneth 'Babyface' Edmonds hanno tutti onorato il palco. Con l'evento a meno di 2 mesi di distanza, gli organizzatori stanno ancora finalizzando i contratti e non siamo in grado di rivelare chi vedrebbero i fan mentre si sintonizzavano virtualmente.

Parlando con il giamaicano Gleaner, gli organizzatori Adrian Allen dello Steady Image Media Group e la marketer e produttrice di eventi, Marcia McDonnough di Touchstone Productions, hanno affermato che il festival è stato uno dei primi ad adottare un approccio di live streaming virtuale un decennio fa.



Siamo stati uno dei primissimi eventi a trasmettere in live streaming nel 2010, quindi abbiamo deciso di utilizzare il virtuale nel 2021. Nel mio lavoro quotidiano, produco eventi virtuali e contenuti per eventi nazionali e internazionali e Marcia è sul campo in Giamaica e si occupa di molti eventi, ha detto Allen.

Il festival 2021 è stato etichettato come l'evento 'Bring Back the Magic'. Con questo in mente, gli organizzatori stanno adottando un approccio di tipo ibrido, di cui gli sponsor stanno già sorridendo.

Allen, che è stato associato al festival per 13 anni, ha spiegato che Jamaica Jazz and Blues è di proprietà della Art of Music Productions e potrebbe tornare di persona come un evento reale. Abbiamo poi detto 'facciamo un accordo di licenza per produrre un evento virtuale e poi un ibrido, un mix di virtuale e reale'.

Pur promettendo di mantenere a zero il costo del biglietto solitamente di fascia alta, Allen ha affermato che il vero ritorno sarà nei dati e nella portata.

Stiamo ricevendo un bel po' di supporto dai marchi che hanno acquistato il valore della portata digitale, che consente loro di acquisire il triplo degli eventi reali, e stiamo continuando a cercare più supporto, ha condiviso Allen.

Il Jamaica Jazz and Blues Festival si svolgerà per tre giorni, dal 28 al 30 gennaio. Segue sulla scia del Reggae Sumfest e del rinato Reggae Sunsplash, che hanno entrambi fornito due notti di divertimento.

Jamaica Jazz and Blues è sempre stata un'esperienza e, anche se è virtuale, stiamo cercando di mantenere il virtuale il più vicino possibile al reale, ha spiegato Allen. Non stiamo pianificando un evento; creeremo un'esperienza diversa da altri concerti precedenti che hanno avuto luogo a livello globale.

L'aspetto non virtuale dello spettacolo includerà una ricerca di band, che culminerà nel Day 1, soprannominata 'Stars On The Rise'. Ad aggiungere all'esperienza strabiliante ci sarà una serie di video Circle the Island. La serie sarà incentrata sul cantante reggae Richie Stephens, mentre porta gli spettatori attraverso alcuni dei posti più belli della Giamaica. In collaborazione con TEF, sarà anche allestito un mercato online per i prodotti giamaicani da vendere durante il festival.

Articoli Interessanti