By Erin Holloway

Juice WRLD una vittima dell'era della droga dell'hip hop: da dove andiamo da qui?

Juice Wrld è una vittima dell'era della droga della musica hip hop?

La musica hip-hop trascende con il tempo diverse versioni di se stessa e siamo in un'era della musica che romanticizza le droghe oppioidi e la codeina. L'argomento è diventato il tema dominante in tutto il genere che gli studi hanno dimostrato essere di gran lunga il più influente al mondo. La musica rap non riguardava sempre Molly Percocet e lo sporco sprite, ma si trattava sempre di artisti che sputavano discorsi veri sulle loro vite reali. Il problema è che alcuni rapper glorificano le pillole e si magrano così tanto che i giovani rapper, influenzati da questo, che in realtà prendono le sostanze hanno iniziato a cantarne anche da quando è diventata la loro realtà; e così prendere pillole e sorseggiare sciroppo per la tosse divenne la nuova normalità.

oppioidi sono sostanze che agiscono sui recettori degli oppioidi per produrre effetti simili alla morfina. Esempi di oppiacei includono Fentanyl, Percocet, Vicodin, Demerol e altri. I farmaci sono usati principalmente come severi antidolorifici e alcuni sono spesso prescritti anche per i pazienti con ADHD. Uno studio medico del 2016 ha rilevato che il 10% delle persone che assumono farmaci oppioidi prescritti ha sviluppato depressione dopo solo un mese di assunzione dei farmaci e corrono un rischio maggiore di sviluppare depressione più a lungo li assumono.



Abbiamo perso diversi giovani artisti hip-hop per overdose accidentali di droga. Mac Miller, che era un brillante produttore discografico e rapper, è morto a soli 26 anni lo scorso settembre a causa di una sospetta overdose di droga. Da allora un sospetto è stato arrestato per aver venduto il rapper Fentanyl sintetico, che si dice abbia provocato la morte di Miller. La morte di Mac Miller è stata brusca e triste; il talentuoso giovane produttore e rapper era noto per aver combattuto un problema di droga in corso nel corso della sua carriera.

Juice Wrld aveva solo 21 anni quando è morto. Ha festeggiato il suo compleanno una settimana prima del suo Morte prematura . Secondo quanto riferito, il rapper ha subito un attacco che l'autopsia ha suggerito potrebbe essere stato in realtà un arresto cardiaco, che sarebbe stato il risultato del suo consumo di diverse pillole dopo essere volato a Chicago nel cuore della notte. Sebbene ci siano ancora molte speculazioni sulla tragica perdita dell'artista musicale, non sarebbe la prima volta che la comunità hip-hop perde una star giovane e ricca di talento per qualsiasi causa legata alla droga. La morte del rapper di Chicago ha innescato un'importante conversazione diffusa sugli effetti negativi degli oppiacei sui rapper e sull'esaltazione dell'abitudine dannosa. Diverse celebrità si sono espresse contro i rapper che hanno influenzato un'intera generazione di giovani a usare pillole e codeina.

Nel novembre 2017, Anche Lil Peep è morto a causa di un'overdose accidentale di droga . Stranamente, il rapper è morto due settimane dopo il suo 21esimo compleanno. Secondo quanto riferito, il giovane rapper soffriva di depressione e disturbo bipolare e assumeva sostanze per la sua salute mentale. Il medico legale ha stabilito che la causa della morte nel caso di Peep era un'overdose di Xanax e Fentanyl.

Il defunto rapper di Chicago Morto anche Fredo Santana nel gennaio 2018 dopo aver subito un sequestro. Santana, che era cugina del capo Keef, era noto per parlare sempre di bere magro nella sua musica anche se soffriva di problemi al fegato e ai reni. Il rapper era molto popolare tra gli altri artisti del settore. Drake e Travis Scott sono stati tra gli artisti rap che hanno reso omaggio a Fredo dopo la sua morte. Morì a soli 27 anni. Allo stesso modo, secondo quanto riferito, lean ha contribuito alla morte del rapper di Houston Pimp C dei leggendari Underground Kingz dieci anni prima. Morì il 4 dicembre 2007 per un sovradosaggio della miscela formalmente nota come sciroppo di prometazina.

Con la comunità hip-hop ancora sotto shock per un'altra morte improvvisa di un giovane rapper incredibilmente talentuoso, si stanno compiendo sforzi per capovolgere la sceneggiatura. Dopo che anche Juice Wrld è caduto vittima di questa epidemia di consumo di droga nell'industria musicale e ha dato la sua vita alla causa, molti fan e artisti hanno iniziato allo stesso modo ad avviare l'importante conversazione su come le droghe stanno sradicando i giovani talenti neri e che la narrativa che costantemente normalizza l'assunzione di farmaci deve cambiare.

I giovani membri della nostra società hanno già un facile accesso a una lunga lista di droghe e gli artisti trascurano la loro responsabilità sociale nei confronti della comunità quando glorificano sostanze nocive come gli oppiacei e la codeina su una piattaforma globale. Mentre conosciamo le celebrità che hanno ceduto agli effetti fatali di queste droghe, nessuno tiene traccia dei giovani fan che hanno voluto vivere ciò che hanno imparato e ne hanno anche sofferto. Possiamo dire a noi stessi che nessuno al di fuori dell'industria hip-hop è morto a causa dell'epidemia debilitante, ma è proprio vero? Stiamo promuovendo questo stile di vita pericoloso a giovani impressionabili che ammirano gli artisti dietro queste canzoni, quindi ovviamente i bambini – anche se prima avrebbero potuto essere ignari – a un certo punto hanno sperimentato le sostanze glorificate nella musica hip-hop. Quanti altri devono perdere la vita a causa di un'insensata overdose da parte degli artisti per smettere di incoraggiare la pratica?

Un'altra parte del problema che consente di perpetuare l'idea assurda che lean e pills siano cool nella musica rap di oggi è che anche i rapper che non sono noti per essere forti consumatori di droghe come Future e The Weeknd presentano molti riferimenti alla droga nei loro contenuto lirico. Il punto è che è responsabilità di tutti essere il cambiamento. Tuttavia, tutti seguono lo schema immaginario che è stato stipulato dai suprematisti dietro la grande fine della comunità nera, che inizia con i messaggi che i giovani stanno consumando attraverso la musica hip-hop. Un rapper socialmente consapevole che ha visto la morte di Juice Wrld come un esemplare ha ammonito i propagatori della cultura moderna e ha screditato la glorificazione di queste pratiche malsane tra gli artisti rap. Joyner Lucas si è rivolto a Instagram in un lungo post per condividere i suoi pensieri sul problema che sta colpendo i giovani fan e artisti. C'è un'intera generazione hip hop che ha influenzato questi ragazzi per anni a drogarsi e a dimagrire, ha detto Lucas in parte. Dritto a dirti di farlo. Dirti che va bene. Dirti che li fa sentire meglio e che dovresti farlo anche tu, ha continuato. Accendi la radio e tutto ciò che senti è sporco sprite questo e fai scoppiare un molly che o Xanax e tutti i tipi di merda, ha detto Joyner su Instagram.

Altri personaggi pubblici si sono espressi come la giornalista Jemele Hill che ha affermato: 'A un certo punto, ci deve essere una discussione del settore sulla cultura della droga che circonda questi giovani artisti', ha twittato. Non sto parlando di erba, ma dell'uso di oppiacei e altre droghe che stanno costando loro la vita. L'industria sta davvero deludendo questi giovani, ha detto Jemele.

Stiamo perdendo talenti hip-hop in erba in tenera età e molto prima del loro apice; prima che attingano al loro pieno potenziale. È importante insegnare anche ai giovani della società che sono influenzati dalla musica hip-hop che le parole sono potere. Parla in modo positivo e questo trascenderà la tua realtà. Parla male e guardalo svolgersi lo stesso. I giovani rapper devono anche smettere di normalizzarsi non vivendo oltre i loro 20 anni perché non dovrebbe essere accettato come normale. Mentre perpetuano quello stereotipo, agisce quasi come un nocebo psicologico che alla fine si realizza. La disperazione che provano è direttamente correlata al crescente problema di salute mentale nel settore che viene poi utilizzato come scusa per consumare pillole come Xanax, Percocet o sciroppo di prometazina.

L'argomento è stato una discussione continua che sta dominando le conversazioni sui social media e si sta facendo strada alle discussioni televisive diurne. Alcune persone hanno suggerito che le case discografiche mettano al bando i testi sull'uso di droghe ma altri, pur rispettando il pensiero, non immaginano che le major prenderanno una decisione che non venderà. Pertanto, non consentire completamente la musica a cui questa generazione è già agganciata sembra improbabile. Tuttavia, è evidente che le grandi macchine dell'industria musicale hanno la capacità di controllare la qualità della musica, da qui il motivo per cui non sentiamo la parola N alla radio. La stessa severità deve applicarsi ai rapper che vogliono sostenere il consumo di alcol magro ricreativo e lo scoppio di pillole.

Ci auguriamo che questa discussione sociale sia l'inizio di qualcosa di nuovo; l'inizio della fine dell'era della droga dell'hip hop. Vogliamo che questa conversazione critica sia un mezzo per raggiungere un fine e non solo una moda passeggera. Tutti capiscono che l'hip-hop è considerato un genere narrativo, ma ciò che romanticizziamo nei nostri aneddoti è completamente una nostra decisione e dobbiamo renderci conto della gravità di quella responsabilità. Come ha detto Joyner Lucas, Juice Wrld non ha mai glorificato l'uso di droghe, ma ha parlato apertamente della sua esperienza con essa. [Juice] in realtà ha detto che non ne è orgoglioso nella sua musica. C'è una differenza, ha scritto Joyner su Instagram. Ha parlato di quello che stava passando. Questo non lo sta glorificando. Questo è ciò che avrebbe dovuto fare come artista. Non lo sto incolpando. Lo ha fatto nel modo giusto.

Joyner Lucas ha ragione; c'è un modo per ogni artista di raccontare la propria storia senza che sia dannoso per i giovani che consumano il messaggio. Non avrebbe dovuto prendere la morte di un altro giovane artista hip-hop per renderci conto che la musica che stiamo pubblicando sta influenzando negativamente i giovani. Mentre le pillole e le pozioni sono state glorificate nel settore per anni, ora è imperativo fare uno sforzo consapevole per cambiare questa nozione di vecchia data.

Articoli Interessanti