By Erin Holloway

Kendrick Lamar risponde ai critici del suo video di successo

Kendrick Lamar è sulla difensiva riguardo al suo nuovo video musicale e canzone chiamata Alright.

Da quando ha debuttato con la canzone ai BET Awards 2015, K-Dot ha ricevuto pesanti critiche per il tema della canzone, con alcuni che lo hanno definito un inno anti-polizia.

LEGGI: ​​Kendrick Lamar conferma il fidanzamento con Whitley Alford



Uno dei maggiori critici di Kendrick Lamar è stato Geraldo Rivera che ha affermato che la musica hip hop sta facendo più danni alla società del razzismo.

Parlando con TMZ giovedì, il rapper di Alright ha fatto esplodere Rivera e ha detto che la canzone non parla di odio.

Come puoi prendere una canzone che parla di speranza e trasformarla in odio? chiese Lamar . Il messaggio generale è 'Andrà tutto bene'. Non è il messaggio di voglio uccidere le persone.

Il presentatore di Compton, che domenica si è esibito con due auto della polizia bruciate ai BET Awards, ha affermato che si sta semplicemente esprimendo attraverso la sua musica.

L'hip-hop non è il problema. La nostra realtà è il problema della situazione. Questa è la nostra musica, ha aggiunto K-Dot. Questo siamo noi che ci esprimiamo. Piuttosto [che] uscire qui e fare gli omicidi da solo, voglio esprimermi in una luce positiva allo stesso modo in cui stanno facendo gli altri artisti. Non uscire per strada, andare in cabina e parlare della situazione e sperare che questi ragazzi possano trovare un qualche tipo di influenza su di essa in modo positivo.

Articoli Interessanti