By Erin Holloway

Jackboy affiliato di Kodak Black minaccia di citare in giudizio Walmart per falsa catena di cecchini

Il braccio destro di Kodak Black, Jackboy, sta minacciando di citare in giudizio Walmart per la presunta vendita di una falsa catena di Sniper Gang.

Walmart non ha esattamente la migliore reputazione quando si tratta di mettere le persone sul profitto, e sembra che la cooptazione dei loghi dei marchi di artisti neri non sia il punto in cui l'azienda traccia la linea. La gigantesca collaborazione è stata avvistata per la prima volta vendendo catene con il simbolo 4PF di Lil Baby su di esse, spingendo persino lo stesso Baby a rispondere su Twitter, dicendo che Walmart mi ha fatto incasinare. Ora sembra che Jackboy stia denunciando più furti di marca, apparentemente trovando un falso della catena Sniper Gang di Kodak Black nel superstore.

Jackboy ha pubblicato uno scatto del knockoff su Instagram, sottotitolando la foto, @Walmart Y'all Better Hope Y'all non può essere citato in giudizio perché, se così fosse, la banda di cecchini sta per avere il nostro Walmart. Snipermart in arrivo.



L'etichetta discografica, la linea di abbigliamento e il merchandising di Kodak Black hanno continuato a funzionare bene nonostante il rapper abbia scontato un periodo dietro le sbarre per aver falsificato informazioni su un'applicazione di armi da fuoco. Jackboy è stato il frontman del marchio in assenza di Kodak e ha persino utilizzato il logo per produrre carta igienica con la faccia di NBA Youngboy su di esso in mezzo al loro continuo manzo. I suoi piani per perseguire un'azione legale contro Walmart per l'uso del logo Sniper Gang dovrebbero essere presi sul serio, soprattutto nel clima attuale, che sta mettendo in discussione gli obblighi etici di molte aziende per facilitare l'uguaglianza razziale.

Non solo Walmart ha scelto di trarre profitto dal marchio di un artista nero incarcerato, ma è stato anche accusato di aver tratto profitto dal lavoro carcerario in passato. Rubare e replicare l'arte creata da artisti neri per il profitto dei bianchi è stata storicamente un problema persistente negli Stati Uniti, e quindi fare soldi palesemente con i grandi nomi dell'hip hop non è un buon aspetto per Walmart, specialmente ora. Speriamo che l'azienda si impegni e rettifichi immediatamente questa situazione.

Visualizza questo post su Instagram

@Walmart È meglio sperare che non possiate essere citati in giudizio perché se così fosse la banda di cecchini che sta per avere è proprio Walmart? SniperMart Prossimamente?

Un post condiviso da JACKBOY (@1804jackboy) il 23 giugno 2020 alle 6:30 PDT

Articoli Interessanti