By Erin Holloway

Mavado Unite Gully e i fan di Gaza mostrando il supporto di Tommy Lee Sparta: One Ghetto

L'ultima mossa di solidarietà di Mavado sta riunendo Gully e Gaza dopo più di un decennio.

Molte rivalità nella dancehall hanno resistito alla prova del tempo, vale a dire, la spaccatura tra il clan laterale Gully di Mavado e la fazione nazionale di Gaza di Vybz Kartel. È interessante notare che, mentre le due parti sono riuscite a rimanere in contrasto anche dopo l'incarcerazione di Vybz Kartel, sembra che sia il sistema carcerario dopo tutto quello che è diventato il catalizzatore di una delle stelle della dancehall che ha fatto il primo passo verso l'unità .

Alcuni fan sono rimasti piuttosto sorpresi nel vedere l'audace dichiarazione di Mavado su Instagram oggi, un'immagine che ha detto mille parole in più di quante la sua didascalia avrebbe mai potuto fare. La foto mostrava l'ex deejay dell'Alleanza insieme al boss di Gaza Sparta Tommy Lee Sparta, un affiliato di lunga data di Vybz Kartel. Nel tentativo di promuovere l'unità, Mavado ha scritto una didascalia in cui esprimeva la sua solidarietà al leader dello Sparta che è in carcere da dicembre 2020 ed è stato condannato a tre anni di carcere a marzo.



Benedici i giovani che combattono la lotta in giorni più luminosi. Potremmo combattere l'uno contro l'altro a volte, ma è solo un ghetto e se combattiamo insieme vedrai il vero potere, ha scritto Mavado nella sua didascalia. Il suo post ha ricevuto molto sostegno dalle star della dancehall e dai fan e, sebbene sorpreso, la maggior parte sembrava pronta a far parte di una nuova comunità che sostiene l'unità sulla segregazione.

Tommy Lee con Movado wtf, ha scritto un fan sbalordito. Non me lo sarei mai aspettato, ha espresso un altro sostenitore. Curiosità Leroy era un fan di Gully fin dal passato! Chiedi a Mobay. A Leroy è stato chiesto di sfidarlo anche in una miccia lirica ma rifiutare! Informazioni sconosciute! Ha aggiunto. Altri erano felici di sostenere un nuovo movimento, sostenendo l'audace mossa di Mavado. Ora a tempo pieno, man dem fi si uniscono e combattono contro il sistema non l'uno con l'altro, ha suonato uno.

Non è del tutto irragionevole chiedersi cosa abbia ispirato un post del genere di Mavado, e i fan ipotizzano che possa relazionarsi personalmente con coloro che fanno parte del sistema carcerario ora che suo figlio sarà probabilmente all'interno per tutta la sua vita adulta. Mavado non è tornato in Giamaica da quando è fuggito nel 2018 dopo aver suscitato sospetti nella polizia a seguito di una sparatoria. In quel periodo furono commessi diversi omicidi che si ritiene siano tutti collegati.

Il deejay è stato colpito a colpi di arma da fuoco nella sua comunità natale di Cassava Piece e ha presentato una denuncia alla polizia di Constant Spring. Mentre si diceva che fosse ricercato per essere interrogato, Mavado ha lasciato il paese prima che la polizia potesse effettuare qualsiasi interrogatorio. In quella che si credeva fosse un'omicidio per rappresaglia, il 23enne Lorenzo Thomas è stato ucciso a colpi di arma da fuoco e dato alle fiamme nella sua casa nel giugno 2018. Il figlio di Mavado, Dante Brooks, è stato arrestato e accusato di quell'omicidio e da allora è stato condannato e condannato all'ergastolo. Potrebbe essere tutto più vicino a casa per Mavado ora?

I fan hanno visto di recente un enorme cambiamento nella comunità della dancehall tra gli artisti che di solito sarebbero in lotta. Dopo che il figlio di Mavado ha ricevuto la sua condanna al carcere che gli ha cambiato la vita e la madre del deejay è morta, molti membri inaspettati della dancehall hanno contattato, tra cui Bounty Killer e l'ex artista di Gaza Popcaan.

Molti hanno anche notato che Mavado ha cercato di avere una visione più positiva ultimamente e ha sostenuto una maggiore unità nella dancehall e in generale. Vediamo cambiamenti simili accadere con Vybz Kartel e Bounty Killer, che hanno avuto una spaccatura tra loro per molti anni. Ora non esprimono nient'altro che amore, rispetto e ammirazione l'uno per l'altro sui social media e sono visti sostenersi a vicenda nei loro post con didascalie sincere.

Potrebbe essere questo un punto di svolta per la natura storicamente violenta e controversa della dancehall? Forse i veterani possono ispirare artisti più giovani a riunirsi. Quando Sean Paul ha iniziato a promuovere con il suo recente album, è collaborazione al confronto. Credi che questi recenti sviluppi inciteranno un vero cambiamento nella dancehall?

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da David Brooks (@mavadogully)