By Erin Holloway

La tenuta di Nipsey Hussle fa causa all'organizzazione Crips per il marchio 'The Marathon Continues'.

Il fratello di Nipsey Hussle, Samuel Asghedom, ha recentemente intentato una causa contro Tia Hollis e Crips LLC per concorrenza sleale e uso non autorizzato dello slogan The Marathon Continues.

In un certo senso, questa è la continuazione di una questione legale iniziata nel 2019 quando sia Crips LLC che il fratello di Nipsey Hussle, che attualmente gestisce i suoi affari, hanno tentato di registrare la frase. Le cose sono diventate rapidamente piuttosto intense, il che ha portato Asghedom, che si chiama anche Blacc Sam, a minacciare di citare in giudizio. Apparentemente, la Crips LLC ha promesso di abbandonare i loro tentativi in ​​una dichiarazione condivisa dai membri della banda di strada L'esplosione .

Non ci sarà assolutamente alcuna battaglia legale tra la loro organizzazione e Blacc Sam, fratello del compianto Nipsey Hussle. [The Crips] rispettivamente giura di sostenere i desideri di Lauren London e della famiglia Asghedom... Ci rendiamo conto che le nostre azioni potrebbero essere state offensive e abbiamo contattato la sua famiglia, rispettivamente la sorella di Nip, Samantha Smith.



Purtroppo, i membri della Crips LLC non hanno mantenuto la loro promessa e apparentemente stanno ancora usando la frase per scopi commerciali. Come accennato da Blacc Sam, Nipsey ha sviluppato lo slogan mentre lavorava ai suoi due mixtape, 'The Marathon' e 'The Marathon Continues', e in seguito ha avviato una linea di abbigliamento nel 2011 basata sulla stessa frase. Su questa base, ha avviato una nuova causa per conto della proprietà di Nip chiedendo un risarcimento per aiutare a sradicare qualsiasi confusione tra il marchio Marathon originale e Crips LLC.

James A. Bryant II, che attualmente rappresenta l'eredità del defunto rapper, ha parlato a Billboard dove ha detto che, nonostante l'esuberante sostegno alla memoria di Nipsey e alla sua famiglia, c'è chi cerca ancora di trarre profitto dalla sua perdita e offuscare la sua eredità, tutto per motivi personali. e guadagno egoistico. A causa di questi avvoltoi, la famiglia di Nipsey e la sua proprietà faranno tutto il possibile per preservare e proteggere l'eredità di Nipsey con ogni mezzo, incluso intraprendere azioni legali contro coloro che violerebbero la sua memoria.

Nipsey Hussle è stato ucciso a colpi di arma da fuoco a Los Angeles lo scorso marzo a seguito di una disputa con un noto membro di una gang nel suo negozio di abbigliamento The Marathon. Il suo sospettato di aver sparato, Eric Holder, si è poi consegnato e ora è in attesa di processo.