By Erin Holloway

Pooh Shiesty si dichiara colpevole dell'accusa di arma da fuoco, sfugge all'ergastolo

Pooh Shiesty

Pooh Shiesty si è dichiarato colpevole di un'accusa per il caso di rapina federale per il quale stava affrontando un possibile ergastolo.

Il rapper è andato in tribunale il 5 gennaio, dove è entrato in causa dopo quasi due mesi dalla rivelazione della sua intenzione di dichiararsi colpevole. Il rapper è coinvolto in una cospirazione per il possesso di un'arma da fuoco per promuovere crimini violenti e di traffico di droga.

A seguito della sua dichiarazione di colpevolezza, Pooh Shiesty non rischia più l'ergastolo e anche altri tre conteggi della stessa accusa sono stati ritirati. Rolling Stone hanno detto i pubblici ministeri citati.



Il rapper 22enne di Memphis è rappresentato dal famoso avvocato Brad Cohen. Secondo Rolling Stone, la dichiarazione di colpevolezza del rapper vedrà i pubblici ministeri suggerire non più di otto anni di carcere. Nonostante le raccomandazioni dei pubblici ministeri, il giudice ha ancora discrezione nella sentenza e potrebbe non scegliere di seguire le raccomandazioni, ma è improbabile che ciò accada.

Nel frattempo, Pooh Shiesty è detenuto presso il Federal Detention Center di Miami in attesa del processo per rapina e arma da fuoco in relazione a un incidente avvenuto nell'ottobre 2020.

A Pooh Shiesty non sarà concesso alcun vincolo fino a quando non si presenterà il processo ed è stato in prigione da giugno per l'incidente. Non è stata ancora annunciata una data per il processo. In quell'incidente, il rapper è accusato insieme ad altri due di aver presumibilmente sparato e derubato due persone che originariamente avevano invitato a venire a vendere loro erba e scarpe da ginnastica di fascia alta.

Nel frattempo, il suo procuratore ha spiegato il cambiamento del motivo, dicendo: Abbiamo avviato trattative di patteggiamento perché ci sono stati sviluppi nel caso che penso abbiano cambiato la dinamica del caso.

A dicembre, Shiesty aveva condiviso con i fan che il suo stato d'animo era in un buon posto nonostante fosse rinchiuso e il suo spirito non poteva essere spezzato.

Il rapper Back in Blood ha condiviso un lungo post sulla sua pagina Instagram con i suoi fan.

Ima Be Back In A Minute, ha aperto la sua didascalia. Non ci vorrà molto finché non sarò libero. Amo tutti i miei fan e quelli che ancora mi supportano.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Shiesty (@poohshiesty)

Articoli Interessanti