By Erin Holloway

R. Kelly In Riveting Gayle King Intervista Ho bisogno di qualcuno che mi aiuti...

Intervista a R.Kelly

R. Kelly ha rilasciato un'intervista esplosiva con Gayle King che è così avvincente che è tutto ciò di cui stiamo parlando oggi.

Per la prima volta da quando Lifetime ha mandato in onda la loro controversa serie di documentari, Surviving R. Kelly, la leggenda dell'R&B si è seduta per una nuova intervista con Gaye King in onda su CBS . Nella nuova esplosiva intervista, R. Kelly ha proclamato la sua innocenza in un impeto di rabbia, scoppiando anche in lacrime. Ho bisogno di aiuto, ha detto il cantante mentre le lacrime gli scendono lungo le guance. Ho bisogno di qualcuno che mi aiuti a non avere un grande cuore. Il mio cuore è così grande che le persone continuano a interpretarmi e io continuo a perdonarli.

R. Kelly è rimasto in silenzio nelle ultime settimane sulle nuove accuse secondo cui avrebbe abusato sessualmente di ragazze minorenni in video. Da allora un pubblico ministero di Chicago ha formalmente accusato di lui e, dopo alcune notti in prigione, ha pagato la cauzione.



King ha criticato la cantante sulle accuse di abusi sessuali contro ragazze minorenni e detenzione di ragazze contro la loro volontà. Correggimi se sbaglio che non hai mai trattenuto nessuno contro la sua volontà? chiese il re.

Quanto sarebbe stupido per R. Kelly, con tutto quello che ho passato nel mio passato, tenere qualcuno, per non parlare di 4, 5, 6, 50, hai detto: quanto sarei stupido a farlo? R. Kelly ha risposto con rabbia.

Il cantante ha aggiunto: È stupido! Usa il tuo buon senso. Dimentica i blog, dimentica cosa provi per me. Odiami se vuoi, amami se vuoi. Ma usa il tuo buon senso. Quanto sarebbe stupido per me, con il mio pazzo passato e quello che ho passato – oh in questo momento penso solo di dover essere un mostro e trattenere le ragazze contro la loro volontà, incatenarle nel mio seminterrato, e non farlo fateli mangiare, non fateli uscire, a meno che non abbiano bisogno delle scarpe in fondo alla strada dallo zio!

R. Kelly ha anche affermato di non poter parlare del caso in corso e ha sottolineato di aver battuto due casi in passato intentati contro di lui. Per uno, ho battuto la mia causa. Quando batti qualcosa, lo batti, ha detto. Non puoi mettermi a doppio rischio in quel modo. Non puoi. Non è giusto. Non è giusto per nessuno. Quando batti il ​​tuo caso, batti il ​​tuo caso.