By Erin Holloway

È morta a 65 anni la leggenda del reggae Yvonne Sterling

La cantante reggae Yvonne Sterling è morta a 65 anni.

La cantante reggae, la cui carriera risale agli anni '70, sarebbe morta in ospedale lunedì mattina dopo aver subito un ictus. Non è passato molto tempo da quando Sterling stava facendo notizia dopo che la sfortunata inondazione nella sua casa di St. Andrew durante l'uragano Eta è stata evidenziata da The Gleaner. Richie Stevens e Little Lenny della Pot of Gold Records sono stati tra gli intrattenitori che hanno deciso di aiutare nella questione. La situazione era terribile, il che ha dato ai suoi avvocati lo slancio per ottenere il suo aiuto rapidamente.

La musica di Sterling era molto popolare tra i fan brasiliani, quindi insieme al DJ Waldiney dal Brasile, sono stati in grado di organizzare un concerto di beneficenza per raccogliere fondi per il cantante reggae. Settimane dopo, Sterling ha rivelato alla pubblicazione che si sentiva molto meglio con la sua nuova casa e la sua nuova situazione abitativa. Mi sento molto meglio. Voglio solo un po' di lavoro in studio adesso e qualche esibizione per elevarmi un po' di più.



Altrove nella sua ultima intervista, Yvonne Sterling ha parlato della sua passione per la musica e dello studio e del palcoscenico come il suo posto felice. Il momento più felice della mia vita è davvero quando lavoro in studio o quando sono sul palco a fare esibizioni dal vivo. Quindi queste cose che mi accadono ora, faranno una grande differenza nella mia vita, non sto solo pensando ai soldi che guadagnerò, ma sto dicendo che tutta la mia vita sarà più felice, ha detto.

Sterling ha pubblicato nuova musica solo nel dicembre 2020, quando ha collaborato con Richie Stevens per il brano Thank You Lord. Il cantante ha girato il video musicale della canzone con Stephens, che ha raccolto decine di migliaia di visualizzazioni dalla sua uscita il 26 dicembre. Yvonne Sterling è meglio conosciuta per i suoi singoli Oh Jah e If You Love Me. Ha anche avuto un singolo popolare con Dennis Brown intitolato There's A Reward.

Possa riposare in pace.

Articoli Interessanti