By Erin Holloway

Ricordando Robbie Shakespeare, una leggenda e fedele della musica reggae

furbo-robbie

La comunità reggae è stata nuovamente immersa nel lutto mentre un'altra leggenda si è fermata. Robbie Shakespeare, il bassista e produttore discografico di fama mondiale e acclamato, è morto ieri, 8 dicembre, all'età di 68 anni . Secondo i rapporti, era in Florida, dove era stato recentemente ricoverato in ospedale per un intervento chirurgico ai reni.

Robbie Shakespeare ha trascorso la sua prima infanzia a East Kingston, in Giamaica. Faceva parte di quello che molti considerano il leggendario duo conosciuto come Sly e Robbie con Sly Dunbar. Il gruppo si è formato a metà degli anni '70, un periodo in cui i diritti civili dei neri erano una causa in crescita e sempre più persone di colore cercavano ispirazione dai musicisti neri.

Il suo percorso sembrava destinato, soprattutto da quando proveniva da una famiglia di musicisti. In effetti, secondo lui, la sua casa di famiglia era un luogo di prove e di ritrovo per una varietà di musicisti e cantanti in arrivo. Era davvero circondato dalla musica poiché anche suo fratello Lloyd aveva la sua band chiamata Emotions. Spesso provavano in casa.



La presenza della musica intorno a lui lo avrebbe presto ispirato a scegliere il suo primo strumento, che secondo quanto riferito era una chitarra acustica, uno strumento familiare nella casa di famiglia. La sua vocazione al basso sarebbe arrivata qualche tempo dopo aver incontrato il bassista Aston Family Man Barrett, che è entrato nel suo cortile.

Shakespeare rimase sbalordito quando sentì suonare il bassista e presto iniziò a concentrarsi sullo strumento dopo aver detto a Barett che voleva imparare a suonare questa cosa [basso]. Mi hai insegnato.

Robbie Shakespeare

Robbie Shakespeare

Barrett accettò di dare lezioni di basso a Shakespeare, che divennero letteralmente la storia. Barett divenne il suo mentore e Robbie Shakespeare iniziava a intrufolarsi in studio e ad aspettare fuori mentre le band registravano. Ogni volta che il suo mentore registrava, Robbie cercava di ascoltare la sessione e guardare le mani del bassista.

Anni dopo, ha collaborato per la prima volta con il batterista Sly Dunbar quando hanno suonato nella house band di Channel One Studio. Alla fine Barrett si unì ai Wailers e Robbie assunse il ruolo di basso nell'ex gruppo di Barrett, gli Hippy Boys. Avrebbe persistito con la sua passione per la musica, e nel 1974 lui e Dunbar hanno fondato una società di produzione musicale indipendente e un'etichetta discografica chiamata Taxi Records.

La combinazione si sarebbe rivelata fruttuosa e hanno ottenuto il loro primo grande successo commerciale nel 1976 con il loro lavoro sull'album Right Time dei Mighty Diamonds. Nei successivi dieci anni, il loro orecchio acuto li avrebbe aiutati a collaborare con artisti internazionali di successo come Madonna, Bob Dylan, Mick Jagger, The Rolling Stones, Sting e Britney Spears. Avrebbero anche creato colonne sonore di film, tra cui Buffy l'ammazzavampiri e Poetic Justice.

Il reggae è rimasta la loro passione e sono accreditati per aver contribuito a aprire la strada al reggae per diventare digitale. Quell'eredità sarebbe rimasta impressa nella storia del reggae quando la coppia ha introdotto il ritmo dei Rockers. Anche il popolarissimo duo Chaka Demus & Pliers ha beneficiato della visione unica del gruppo, creando per loro un nuovo sound che ha portato a successi di enorme successo come Murder She Wrote.

Il loro straordinario contributo è stato anche riconosciuto a livello globale, poiché Shakespeare è stato nominato per 13 Grammy nella sua carriera e ha vinto due volte. Il primo è arrivato nel 1984 per la migliore registrazione reggae per Anthem e i successivi 14 anni nel 1998 per il miglior album reggae per Friends.

L'opera di Robbie Shakespeare è già stata immortalata e i tributi sono arrivati ​​da tutti i ceti sociali. Il primo ministro giamaicano Andrew Holness probabilmente lo ha riassunto meglio nel suo tweet, che diceva: Quando si tratta di suonare il basso reggae, nessuno si avvicina all'influenza di Robbie Shakespeare. Sarà ricordato per il suo straordinario contributo all'industria musicale e alla cultura giamaicana.

Il presentatore di musica reggae di BBC Radio 1Xtra David Rodigan ha anche condiviso un appropriato tributo alla leggenda tramite Twitter, Il basso è tutto nella musica reggae e Robbie Shakespeare suonava il suo basso come nessun altro; ha fatto calare il ritmo, le casse degli altoparlanti hanno tremato e noi abbiamo suonato. La sua scomparsa è una tragica perdita; il suo contributo al genere è incommensurabile. RIP Robbie Shakespeare.

Riposa in pace con un'altra leggenda della cultura musicale giamaicana che è scomparsa ma non sarà mai dimenticata.

Articoli Interessanti