By Erin Holloway

Virtual Reggae Sunplash ha attirato un pubblico enorme da 28 paesi

Musica Dexta Daps

Dopo un'assenza di 14 anni, il Reggae Sunsplash recentemente concluso ha dimostrato di essere stato molto mancato. Questo non vale solo per i giamaicani, ma anche per gli amanti del Reggae di tutto il mondo. Lo spettacolo ha attirato ben 100.000 persone da più di 28 paesi che lo hanno assistito praticamente durante il fine settimana.

Anche se lo spettacolo è iniziato lentamente a causa di errori tecnici, alla fine ha attirato un discreto pubblico online. Tyrone Wilson, produttore esecutivo di Reggae Sunsplash, ha parlato con Loop e ha espresso la sua soddisfazione per l'affluenza alle urne e il modo generale in cui lo spettacolo è stato realizzato.

Siamo molto felici di vedere come è venuto fuori il Reggae Sunsplash. La prima notte è iniziata un po' lentamente con un piccolo problema tecnico interno con lo streaming, ma l'abbiamo superato rapidamente e abbiamo ottenuto un buon coinvolgimento con i fan del marchio in tutto il mondo, ha detto Wilson.



Ogni sera erano presenti veterani del genere. La prima notte includevano artisti del calibro di Tanya Stephens, Richie Spice e Capleton. Quella notte, il 'principe ereditario del reggae' Dennis Brown è stato premiato per il suo contributo al reggae. Nella seconda serata, alcuni degli artisti più giovani come Romain Virgo, Agent Sasco, Masicka e Dexta Daps sono stati al centro della scena.

Wilson ha anche rivelato che gli Stati Uniti hanno portato il pubblico più numeroso, con il 19,4%, seguito dalla Giamaica con il 13,5%. Ha detto che è stata una bella sensazione mantenere viva la musica reggae e poter mostrare la Giamaica a livello globale. Ha aggiunto che altri paesi che si sono sintonizzati includevano Africa, Regno Unito e Giappone.

Un altro organizzatore, Randy Mattis, che è stato il co-produttore del Festival di Reggae Sunsplash, ha affermato che lo spettacolo è stato creato per mostrare al mondo i talentuosi musicisti di origine giamaicana. Ha aggiunto che si trattava sempre di riunire le persone. Siamo onorati di essere stati in grado di presentare la nostra interpretazione di ciò in cui il festival si sarebbe evoluto se avesse continuato il percorso che aveva intrapreso. Non vediamo l'ora di continuare quella visione di riunire le persone attraverso la vetrina della nostra musica, ha aggiunto Mattis.

Entrambi gli uomini hanno affermato di essere onorati di poter portare un po' di allegria nel mondo mentre il Coronavirus continua a causare sconvolgimenti a livello globale.

Articoli Interessanti